1° MONDIALE MASTERS FEEDER: A MERIDA DOMANI LA PRIMA MANCHE

La città di Merida è tagliata in due dal fiume Guadiana ed è proprio in queste acque che le 12 nazionali in concorso da domani si affronteranno per contendersi il podio di questo mondiale masters di pesca con il feeder.

Dopo una settimana di allenamenti il CT Maurizio Setti ha deciso la formazione che pescherà al sabato, quindi Manuel Marchese, Angelo Cantoni, Luca Pera e Pacciani, riserva Matteo Rizzetto.

Sarà una gara molto tecnica, impostata sulla velocità della pescata dei piccoli carassi da 50 grammi di media, con l’obiettivo di raggiungere almeno 300 catture per poter essere protagonisti nei settori.

L’Italia ha dimostrato di poter essere competitiva su questo approccio , il pesce piccolo ad Ostellato lo abbiamo sempre pescato a brevissime distanze le stesse che i nostri probabilmente faranno a Merida.

Anche gli inglesi possono essere protagonisti e probabilmente non trascureranno oltre alla peschetta nel sottoriva anche una pescata più lenta alla ricerca di carpe.

Sono uscite anche alcune carpe nel box degli inglesi ma la gara si vince con la peschetta di carassi e chi riuscirà a superare i 300 pezzi avrà messo una ipoteca sul risultato.

Oltre agli italiani e ai soliti inglesi fanno paura gli ungheresi mentre la squadra più materasso di tutte è il Sud Africa.

Sulla linea dei 6 metri i nostri hanno utilizzato pastura a grana fine di colore nocciola.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.