PROVE D’AUTORE SUL CANALE BRIAN

Gara ad altissimo livello in serie A: la Lenza Borellese firma un grande successo.

Meglio dei mostri sacri dell’agonismo italiano di pesca al colpo hanno fatto i < < quattro cavalieri dell’apocalisse>> della Lenza Borellese Milo i quali, per la prima volta in assoluto nella loro storia, hanno vinto una gara del campionato di serie A2 svoltasi domenica 1° settembre c.a..

Hanno fornito una prestazione da manuale sia GianCarlo Mazzoni capitano indiscusso del Team Cesenate che Buscherini Arcadio così come i risultati di Sportelli Stefano e Bagni Marco grazie alla quale hanno totalizzato 8,5 penalità sufficienti per la vittoria di giornata.

Risultato di alto spessore che mai una formazione < > della nostra provincia aveva ottenuto nel più prestigioso dei tornei di pesca.

Grazie a questa vittoria i garisti della Lenza Borellese conquistano anticipatamente, ad una giornata dal termine, la sospirata salvezza fra l’altro meritata ampiamente dopo la sfortunata stagione di due anni fa, quando per un solo punto furono retrocessi dalla serie A alla serie regionale.

La tecnica di pesca applicata dalla squadra cesenate è stata quella della canna inglese lanciando sul secondo scalino della sponda opposta a sfiorare le canne palustri alla ricerca di quei carassi e di quelle grosse scardole che sono un po’ il vanto del canale Brian.

In classifica generale, oltre alla Lenza Borellese, troviamo una nutrita presenza di altre formazioni della nostra provincia quali: il Team Le Aquile di Forlimpopoli, del capitano Franco Donati anch’esso di Borello, già qualificato per le finali del campionato italiano per clubs; l’APS Città del Rubicone di Savignano s/r dell’ex campione italiano di pesca alla carpa Luca Piscaglia; il Gruppo Pescatori Sportivi Trabucco di Gambettola guidato da Alessandro Scarponi.

L’ultima prova del campionato di serie A è prevista per il giorno 29 settembre p.v. nel canale Destra Reno di Ravenna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.