LA 24 ORE 2008 AL LAGO DELLE QUERCE A BERNARDI, MERLI E PESARESI

Nel mese di agosto i vari campionati nazionali di pesca al colpo sono fermi e molti pescatori appendono momentaneamente le canne al chiodo per andare in vacanza.
Molti altri invece si dedicano a competizioni di pesca alla carpa nei laghetti privati molto presenti nel nostro paese e soprattutto in Romagna.
Presso il lago delle Querce, a Masrola di Borghi, da un pò di anni viene organizzata una gara di pesca per veri patiti della lenza della durata di 24 ore.
La gara ha avuto inizio alle ore 21 del giorno 18 agosto 2008 ed è terminata alle ore 20 del giorno dopo.
Una pescata massacrante di quattro turni con obbligo di cambio posto dopo quattro ore di turno pesca.
Ogni squadra poteva essere composta fino ad un massimo di 4 persone con possibilità di aiutarsi e interscambiarsi durante i turni di pesca.
A finire nelle nasse dei pescatori sono state esclusivamente carpe di ogni taglia e pezzatura catturate con la tecnica della canna fissa della lunghezza massima di 6 metri e della roubaisienne lunga massimo 13 metri.
Al termine di ogni turno pesca il giudice di gara Pesaresi Paolo ha provveduto a pesare il pescato di ciascuna squadra e stilare la classifica.
Così dopo un’intera notte e un intero giorno di pesca si aggiudica la 24 ore 2008 del lago delle Querce, con 6 penalità, la squadra formata dai garisti Merli Gianluca e Bernardi Ubaldo della Società Pesca sport Rimini Miramare avendo catturato l’incredibile peso di 367,900 kg di pesce.
C’è da dire che i due garisti sono dei veri specialisti della pesca alla carpa ed il lago di Masrola di Borghi ben si presta essendo popolato da tantissime carpe disposte ad attaccare le esche offerte dai pescatori consistite in mangime specifico del lago, mais e lombrichi.
Dopo due giorni di tiro alla fune i vincitori, stremati dal sonno e dalla fatica, hanno ritrovato le ultime energie per rilasciare queste dichiarazioni: “la pescata è stata dura – riferisce Merli – perché una gara del genere si vince facendo del peso. In competizioni come queste non ci devono essere margini di errore sia nella pasturazione sia nella pesca”. Conclude Bernardi “stare concentrati sul pesce e con la canna sempre pronta messa a punto dall’aiuto del socio è il segreto per vincere e in 24 ore tutto deve girare per il verso giusto. Quando il sonno arrivava ci pensavano le carpe a risvegliarci. C’è da dire che gare come questa le puoi fare una volta all’anno durante il periodo delle ferie perché la fatica lascia il segno. Comunque siamo contenti per avere vinto il primo premio in palio composto da una discreta borsa valori. Anche il prossimo anno saremo ai nastri di partenza per difendere il titolo che ci siamo sudati”.
Si aggiudica la seconda posizione del podio con 8 penalità la squadra composta da Moretti, Piastra, Antolini e Mazzoleni con il ragguardevole peso di kg. 292,400 di carpe.
Al terzo posto con 13 penalità si piazza la squadra composta da Brolli, Masinari e Pulzetti del Team Città del Rubicone con kg. 299,300.
Seguono nella classifica finale molte altre squadre che hanno chiuso il torneo della 24 ore di pesca alla carpa con maggiori penalità e pesi inferiori.
Per finire un commento del titolare del lago delle Querce Paolo Pesaresi: “questa gara è stata come un rally dove un errore può compromettere il risultato finale. Ho seguito i pescatori giorno e notte assistendoli in continuazione e soprattutto gestendo le operazioni di pesatura. Non ci sono state contestazioni tra le 16 squadre partecipanti è questo sta a dimostrare che tra i pescatori c’è sempre molta armonia. Il tempo è stato clemente e anche il pesce ha fatto la sua parte. Basti pensare che complessivamente sono stati catturati 36,564 q.li di carpe per una media di kg. 57,131 per turno di pesca. Di pesce nel lago ce n’è tanto e la qualità dell’acqua è talmente buona che agevola l’attività dello stesso. Ringrazio tutti i partecipanti invitandoli all’edizione 2009 della 24 ore del lago delle Querce”.

BERNARDI, MERLI 1° assoluti con PESARESI titolare del lago

BROLLI, MASINARI, PULZETTI

MORETTI, PIASTRA, ANTOLINI, MAZZOLENI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.