CLUB AZZURRO DIVERSAMENTE ABILI: LA GARA DI OSTIGLIA INCORONA FABIO COSCIA

Con le due manche di sabato 19 e domenica 20 si sono tenute le ultime due prove del club Azzurro Diversamente Abili 2010 nel nuovo tratto che la sezione di Mantova ha allestito sul canale Fissero-Tartaro nei pressi di Ostiglia in zona denominata Le Calandre. Il tratto che è stato impegnato per questo ultimo round è veramente bello. Il canale ha una larghezza che si aggira sui 60/70metri ed una profondità che varia dai 2,70 della 11 metri fino ai 3,20 che si riscontrano pescando con la bolognese sui 20 metri dalla riva. La corrente sempre presente consente di pescare con vele dai 3 a 6 grammi o con galleggianti tradizionali fino a 8 grammi. Diciamo che se il campo gara era all’altezza per ospitare questo Club Azzurro, al contrario il tempo, quello atmosferico, non lo è stato per nulla amico. Il sabato si è partiti con un pallido sole che però ben presto è scomparso dietro a grandi nuvoloni fino a portare la pioggia. Per fortuna che nelle ultime fasi della gara, la pioggia è cessata, consentendo di terminare la gara, e di smontare le attrezzature all’asciutto. In questa condizione purtroppo il pescato ne ha risentito rispetto ai giorni delle prove in termine di catture ma invece sotto l’aspetto tecnico, ha permesso di evidenziare quelli che avevano meglio interpretato le fasi iniziali della gara. Fasi che poi hanno permesso, visto che le abboccate sono calate, di portare sino alla fine quel vantaggio preso nella prima ora di gara. Fabio Coscia della Lenza Orvietana Colmic di Terni vince la prova davanti a Luca Cipollini e nell’ordine a seguire le altre posizioni: al Bottazzi Giovanni, Anghinetti Gianrico, Nostrini Domenico, Granaglia Alfredo, Parasuco Cateno, Borrieri Giancarlo, Speroni Damiano e Liberti Paolo.

La classifica dopo la terza prova vede balzare al comando Luca Cipollini della Lenza Garfagnina maver (Lu) in testa con 7 penalità (2-3-2). Stilate le classifiche, tutti i ragazzi con gli accompagnatori si scambiano le impressioni della gara, cercando di capire per chi aveva fatto un cattivo piazzamento quali potevano essere gli errori commessi.

Domenica quarta ed ultima prova.

Purtroppo come detto all’inizio di questa breve sunto di cronaca, le previsioni del tempo davano pioggia e la domenica mattina ci si è trovati al raduno sotto una pioggerella che non dava segno di cessare.

Anzi per temprare ancora di più, ci si è messo un vento terribile che soffiava in senso contrario alla corrente, facendo fare all’acqua le così dette “cavalle”. Se mi posso permettere una considerazione, un tempo così “infame”, non lo ricordavo da anni in questo periodo dell’anno. Ma visto che tutto questo forse non bastava per mettere a dura prova questi ragazzi, la pioggerella si è trasformata in diluvio che, spinta dal vento ha bagnato ogni cosa e vi posso garantire che io che ero sotto all’ombrellone e ben vestito mi sono bagnato persino le mutande. L’acqua del canale era molto più veloce del giorno prima e mentre si preparavano per l’inizio il livello si alzava in continuazione, vanificando gli sforzi fatti per misurare il fondale, quindi ogni tanto, durante la gara, dovevano ricontrollare la profondità. Al termine il canale era cresciuto di una sessantina di centimetri.

Con questa situazione i pesci purtroppo si sono resi quasi del tutto irreperibili e solo cinque di loro hanno bollato. Peccato, che sia andata così, ma vi garantisco che è un campo gara veramente bello comodo e tecnico.

Stilate le classifiche, venivano comunicati i cinque portacolori Azzurri che difenderanno l’Italia ai prossimi Mondiali di Agosto in terra di Francia a Niort.

Fabio Coscia

Luca Cipollini

Domenico Nostrini

Damiano Speroni

Giovanni Bottazzi.

Fabio Coscia vince il Club Azzurro 2010 con 9 penalità, secondo Luca Cipollini con 11, terzo Domenico Nostrini con 11,5, quarto Damiano Speroni con14,5 e quinto Giovanni Bottazzi con 16.

Complimenti a questi 10 CAMPIONI che si meritano questo aggettivo non solo per le capacità che hanno mostrato nella pesca, ma per la sportività che li ha accomunato, aiutandosi nelle prove senza nascondersi nulla a nessuno. Un gruppo fantastico.

Questo spirito e in egual misura l’ho potuto riscontrare nei ragazzi delle Under che pur sapendo di giocarsi un posto in Nazionale si dimostrano grandi amici.
(articolo tratto dal sito MAVER)

CLASSIFICHE Club Azzurro Diversamente Abili 2010

FABIO COSCIA VINCITORE DEL CLUB AZZURRO 2010 (foto website MAVER)

FOTO CANALE OSTIGLIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.