CAMPIONATO REGIONALE A COPPIE ABRUZZO 2012: P.C. TERAMO ALLA GRANDE!!

Parte la stagione agonistica 2012 per ciò che concerne il settore A.I. in Abruzzo con la disputa del Campionato Reg.le a coppie, manifestazione bistrattata nelle precedenti edizioni ma che quest’anno sembra aver avuto riconoscimento della propria importanza.

Ben 53 le coppie al via, in rappresentanza di più di dieci società, rappresentano un numero di partecipanti al disopra delle aspettative del Comitato Reg.le in veste di organizzatore .

La manifestazione vede la disputa di due prove nelle giornate del 29 Aprile e del 6 Maggio, nel più che collaudato campo di gara del lago Overfish, nelle vicinanze di Giulianova (TE), già scenario di importanti manifestazioni anche a carattere nazionale.

Naturalmente grande la partecipazione delle società teramane, anche se con qualche defezione importante, su un campo che conoscono molto bene, ma anche molti altri sodalizi regionali non sono voluti mancare all’appello, tanta la voglia di ripartire ufficialmente, in una manifestazione che conta in questo 2012.

Molti big hanno snobbato questo appuntamento, ma tra i partecipanti notiamo Sergio Procacci Club Azzurro senior, Manuel Romano Club Azzurro junior ed i componenti di diverse squadre di Elite centro e di A5, segno questo che la voglia di confrontarsi, nel nostro bellissimo sport c’è sempre, ad ogni livello.

Ben coordinati dal padrone di casa, Fabio Santori in veste di organizzatore e dal Giudice di Gara Pagliariccia Celestino i concorrenti hanno preso il via il 29/04 in una mattinata abbastanza calda ed assolata, la tecnica è libera ma quasi tutti partono a roubaisienne a 13 mt. dopo aver fatto un fondo con pastura e qualche pallina di incollato a quella distanza, ma sono in tanti ad aver “curato” anche la distanza relativa anche a 5/6 pezzi di canna con mais e bigattini per avere un’ulteriore possibilità viste le prove dei giorno precedenti; alcuni concorrenti hanno anche optato per la classica canna fissa nelle misure dai 3,5 ai 5 mt. per assicurarsi almeno all’ inizio un po’ di pesciolame, carassietti, scardolette , gardons e piccole breme in attesa dell’arrivo di prede più importanti.

Queste ultime, leggasi carassi e soprattutto carpe, anche di discrete dimensioni non si sono fatte attendere, complice una temperatura quasi estiva, e nelle prime due ore hanno risposto con una buona continuità agli inviti dei concorrenti.

Il bigattino , ma soprattutto il lombrico, innescato in maniera generosa, sono stati gli inneschi più redditizi, vista anche un’accentuata opalescenza dell’acqua; la terza ora, coincidente con il calo delle abboccate, è stata quella che ha visto i concorrenti mettere in campo tutte le risorse per la cattura di qualche altra preda, ed in questo caso la conoscenza del campo gara è stata determinante.

Ben altra musica invece per i concorrenti del turno pomeridiano: carpe e carassi non si sono fatti pregare, e la gara pur mantenendo le stesse caratteristiche tecniche del mattino, ha fatto registrare pesi nettamente superiori.

Sicuramente un plauso ed un in bocca al lupo agli amici della Free Time Fishing Maver i quali dopo aver concluso la loro gara, hanno proseguito il loro viaggio in direzione Novi di Modena per prendere parte, il 1° Maggio alla Coppa Italia in Cavo Lama.

La seconda prova, svoltasi il 06/05, almeno per quanto riguarda la gara del mattino, ha avuto un’andamento più soft, decisamente più tecnico, con il pesce poco propenso a portarsi sulla pasturazione e che andava ricercato continuamente; in questo frangente si è vista anche qualche canna all’inglese in azione, ma senza risultato, le corte canne fisse a qualcuno hanno dato l’illusione di un probabile piazzamento, ma per diverse coppie che ci hanno creduto, preparandola per bene ed applicandola con convinzione, la pesca a 5/6 pezzi di canna portata avanti da metà gara in poi si è rivelata determinante ed in alcuni casi vincente.

Anche qui la gara del pomeriggio, pur non avendo punteggi da capogiro, appare molto più ricca di catture rispetto alla prova mattutina, ed i vincitori di settore se ne avvantaggiano, dato che nel computo della classifica finale, a parità di penalità, potranno presentare dei pesi di tutto rispetto.

Ci si poteva aspettare che gareggiando sul proprio campo di casa gli amici di Teramo e provincia dessero vita a due prove maiuscole, ma la affermazione del P.C. Teramo è netta ed assoluta: riescono a piazzare ben tre coppie tra le prime quattro nella classifica finale, e scorrendo ne troviamo altre due fino alla decima posizione.

Coppie delle società Lenza Club Val Vibrata, Martin Alba MAVER e L’Airone seguono nelle posizioni di rincalzo.

Uniche ad interrompere questo predominio degli agonisti di casa sono due coppie dell’Arabona Fishing Club Colmic terza e settima in classifica generale.

Il bilancio di questa manifestazione appare sicuramente positivo: oltre il dato numerico dei partecipanti e quello della resa, più che buona del campo di gara, ciò che incoraggia di più è il ritrovato spirito di partecipazione che torna a pervaderci un po’ tutti, a prescindere dai campionati di appartenenza o di schemi a cui, nostro malgrado, qualcuno in alto vuole si debba rimanere legati ancora. Ma i tempi cambiano…….

CAMPIONATO REGIONALE A COPPIE 2012

CLASSIFICA GENERALE:

1° DI DOMENICO/CORTELLUCCI – P.C. TERAMO 1-1

2° DURINZI/DURINZI – P.C. TERAMO 1-1

3° LEARDI/CARCHESIO – ARABONA F.C. 1-1

4° DI GIUSEPPE/CORNACCHIA – P.C.TERAMO 1-1

5° VERDECCHIA/FERROVECCHIO – L.C.VAL VIBRATA 1-1

Un saluto a tutti gli amici di Matchfishing.

Carlo Paolini

VISUALIZZA LE CLASSIFICHE

CLASSIFICA PROGRESSIVA 1 SQUADRE

CLASSIFICA PROGRESSIVA 2 SQUADRE

CLASSIFICA PROGRESSIVA 3 SQUADRE

CLASSIFICA PROGRESSIVA 4 SQUADRE

CLASSIFICA PROGRESSIVA 5 SQUADRE

 organizzatori gara Santori-Pagliariccia

 PANORAMICA CAMPO GARA

 Free Time Maver

l’Airone milo

 

Arabona fishing club Colmic

Napoleone-Paolini

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.