CIAO EGIDIO…

Egidio Comotti è stato componente della squadra Ravanelli che ha vinto il suo primo titolo Italiano, il primo di una lunga storia.
Dico è stato perchè purtroppo Egidio ci ha lasciato…
In questi casi è difficile trovare le parole ma riporto il commento rilasciato da Maurizio Zanibelli in calce all’articolo del campionato italiano seniores.
Credo che queste parole, meglio di altre, possano descrivere il sentimento di tutto il gruppo Ravanelli che si stringe commosso attorno ai famigliari, in particolare alla moglie Angela.

comotti

Egidio Comotti ci ha lasciato.
L’ultima volta che l’avevamo incontrato era il 9 giugno scorso sulla sponda del Brian durante la seconda giornata del Mondiale per club.

Si era seduto sotto l’ombrellone alle spalle di Luigi Sorti e da lì aveva seguito la gara del pescatore della Ravanelli sperando di assistere ad una rimonta storica della Società di Soresina, la società con cui nel 1989 aveva vinto il titolo italiano assieme a Roberto Innocenti, a Sergio Monfredini ed ad un giovanissimo Luigi Sorti.

Capelli bianchi alvento, sorriso stanco ma ancora la voglia di stringere mani con il solito calore e la inconfondibile parlata milanese.

Solo pochi giorni dopo quell’incontro Egidio se n’è andato, vinto dalla malattia con cui aveva lottato a lungo.

Lo salutiamo e lo ricordiamo con affetto.

Sappiamo che è solo andato avanti con la sua canna, il secchio per la pastura e la sua cagnolina.

Ci aspetterà in qualche ansa di un fiume che non conosciamo e riprenderemo allora il discorso interrotto.

Ciao Egidio.

I tuoi amici della Ravanelli

Ravanelli_Pescatori_13comotti Ravanelli_Pescatori_16

IL SALUTO DI GIGI SORTI

Un caloroso saluto ad un Uomo speciale che ci ha lasciati, ma che rimarrà sempre nel mio cuore e in quello di molte altre persone. Un personaggio veramente unico che ho avuto il piacere di conoscere, apprezzare e stimare. E’ stato Lui che ha convinto il patron della Ravanelli, Marco Ferrari, a contattarmi e portarmi con i compagni Sergio Monfredini e Innocenti Roberto,con i quali abbiamo vinto subito il primo titolo Italiano a squadre per la città di Soresina. Ricordo sempre con molto piacere il titolo individuale di campione lombardo vinto da Egidio a Olginate pescando con la roubasienne  e innescando i “gatoss”… un vero capolavoro. Aveva la capacità, l’inventiva e la determinazione che ogni pescatore vorrebbe avere e tutti coloro che l’hanno conosciuto condivideranno quanto scrivo, perché Egidio è stato e rimarrà un vero “mito” della pesca italiana. Grazie di cuore Egidio per tutto quello che hai fatto per me e sicuramente per tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerti, sicuramente moltissimi.

 

Gianluigi Sorti

Ravanelli_Pescatori_18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.