BIGATTINI O…… FOUILLES!!!!

La guerra non è assolutamente persa, ma nella prima battaglia della sfida bigattini contro fouilles sembra che le larvette rosse abbiano avuto la meglio in maniera piuttosto netta.

L’originale sfida è stata organizzata da Andrea Rossi di Rossipesca, commerciante di esche ed articoli da pesca con servizio diretto sui campi gara.

In questa sfida erano previste due zone, una con e una senza larvette rosse; oltre ai premi di settore i concorrenti della zona con peso medio più alto avrebbero vinto un omaggio offerto da Rossipesca.

La gara si è svolta nel canale Adigetto nei pressi di Adria e la pescosità è stata decisamente buona, ma nettamente migliore con l’utilizzo del fouilles e del ver de vase.

Tecnica regina la roubasienne con l’acqua che muoveva molto lentamente ma sembra che nonostante la sue lentezza il ritmo migliore lo si avesse con lenza relativamente pesanti, da un grammo e mezzo circa, sovradimensionate rispetto alla lenta corrente.

Tantissimi pesci, Natale Bagarello ci riferisce che la sua straordinaria pescata è stata fatta non solo di pesci da un etto ma soprattutto da tantissime plaquette da 15/20 grammi, praticamente un continuo avanti e indietro con la roubasienne.

Questi i pesi realizzati dai primi di settore:

nel settore fouilles vince Chieregato Michele con 7700 seguito da Bagarello Natale con 6900 e Rossi Andrea con 5500.

nei settori “bigattino” Tognolo Angelo 3300 e De Stefani Daniele 3300 realizzano due primi, i due secondi posti sono di Trombetta Thomas con 2700 e Griòlo Umberto con 3200 e terzi Boccardo Massimiliano con 1700 e Bovolenta Antonio con 2500.

Questa volta l’hanno spuntata fouilles e ver de vase, vuoi per la stagione o per le specie presenti (principalmente breme da un etto circa) ma la vittoria è stata netta.

Ma la prossima sfida è dietro l’angolo e… chi si aggiudicherà la seconda manches?

IMG-20151011-WA0024

IMG-20151011-WA0025

IMG-20151011-WA0026

IMG-20151011-WA0027

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.