Ancora una volta è lui a trionfare ad Umbertide: Francesco Vaselli!

Domenica sul Tevere di Umbertide ha conquistato la sua seconda Match Fishing Cup ed aggiunge un altro importante trofeo al suo palmares.
Il fiume umbro per lui ormai non ha proprio piu’ segreti, qui Signori la fortuna non conta, specialmente quando davanti ci si trova un grande agonista che riesce a dare il meglio di se stesso su questo campo di gara.
Ha vinto tanto qui, e spero che continuera’ ancora, perche’ Francesco è una persona gentile, umile e sempre pronta ad aiutare tutti dando i suoi consigli.

Domenica è riuscito a togliersi un’altra bellissima soddisfazione, superando in settore un altro forte agonista che conosce benissimo le acque del Tevere umbro, Stefano Ambrogini.

Una manifestazione importante, in una location fantastica, Umbertide ormai è nel cuore di tutti e nessuno vuole mai perdere la possibilita’ di gareggiarvi.

Il re dei cavedani, Francesco Vaselli, ancora una volta ha dimostrato la sua classe, in una tecnica che gli si addice alla grande.

Ormai è diventato un maestro nella pescata ad Umbertide e non possiamo altro che fargli i nostri complimenti!
Per M.F.
Natascia Baroni

Francesco, il mio collega Luca Caslini ti ha definito un vero “bomber” di Umbertide, ed ha pienamente ragione, ho perso anche io i conti di quante interviste ti ho fatto su questo campo di gara! Ti rinnovo nuovamente i miei complimenti!
Sentirti è sempre un piacere, vuol dire che ho fatto qualcosa di buono! Grazie a te e a tutto il vostro staff per i complimenti.

IMG_9764-FILEminimizer-600x400
Hai chiuso la stagione agonistica con il “botto”?
Si è stata una stagione lunga e impegnativa con il CIS, sembrava non finire mai, e finalmente ho fatto una pescata senza particolare preparazione e con molto più divertimento. Vincere poi è una grande soddisfazione per il prestigio del Trofeo.
Intanto inizio con il chiederti: come hai trovato il Tevere questa volta?
Io sono arrivato la domenica stessa della gara, il giorno prima mi avevan dato indicazioni di un fiume un po’ sporco; in realtà al mattino, sul campo gara, ho avuto l’ impressione che il colore del fiume fosse buono, forse appena velato. La pescosità poi è risultata buona.

IMG_9742-FILEminimizer
In che zona sei stato sorteggiato e come hai pescato durante la gara?
Ho pescato nel settore sopra i fili, dove c’ è lo stacco. Ero al picchetto sette. Ho pasturato solo con bigatti a fionda, all’ inizio sono partito leggero, con 4×12, ma con scarsi risultati. Poi ho provato con mezzo grammo appoggiato molto in terra, ma non ho preso niente. Finalmente ho trovato la lenza giusta, 4×18 a vela, poggiato poco, circa 10-15 cm, non di più perchè le foglie sul fondo non lo permetteva. Con questa lenza ho preso una decina di pesci nelle prime due ore, con 2 bachi bianchi, filo dello 0,08 Super Elite T1 Trabucco, amo del 21 Pro Sword 3320 sempre Trabucco ed elastico XPS Fluoro Latex Trabucco dello 0,9. Alcuni pesci li ho presi stoppando la lenza, altri più in passata controllata. Dopo due ore non andava più bene, ho provato a tornare leggero e con 4×12 ho preso altri 6-7 pesci belli a filo fondo, forse l’ acqua si era un po’ pulita o c’ era più luce tant’è che a inizio gara non andava e invece verso la fine era la lenza giusta. Con un baco bianco e amo del 23 sempre 3320. Non ho mai poggiato molto perchè il fondo sporco non lo permetteva. Non era affatto facile imboccarli. I pesci mangiavano circa 4-5 mt. sotto la fiondata, abbastanza bassi.

IMG_9739-FILEminimizer
Le catture sono state costanti?
Sono riuscito a essere abbastanza costante, anche se tra un pesce e l’ altro passava sempre un po’ di tempo, non ho mai preso due pesci uno in fila l’ altro. Ho avuto l’ impressione che i pesci ci fossero ma la pescata non era certo frenetica come in altre circostanze.

IMG_9762-FILEminimizer
In settore avevi un altro grande protagonista Stefano Ambrogini, anche lui fortissimo qui ad Umbertide, com’è stata questa sfida?
Stefano oltre che un amico, è un campione in questa pesca, quest’ anno l’ ho visto vincere sempre. Essere riuscito a superarlo è motivo di orgoglio, ho dovuto mettercela tutta e in effetti credo di aver spremuto il picchetto al massimo.
In piu’ ti sei ritrovato a gareggiare contro il tuo amico e CT della Nazionale Under 14 Michele Natali, proprio non è mancato niente?
Se è per questo nel settore c’ era anche Sandro Zucchini! Con Michele siamo venuti su insieme in macchina la mattina, sapendo che il fiume era un po’ sporco lui si è preparato solo per la pesca a vela con i vermi, io all’ opposto solo bachi a fionda. Per mia fortuna il fiume si è pulito ed i vermi hanno avuto scarso successo, nonostante questo Michele è riuscito a fare il terzo con oltre 5 kg. Ma non aveva lenze da bigattini.

IMG_9767-FILEminimizer-600x400
Ogni volta che gareggi qui, segui sempre la stessa strategia di gara?
No, ti posso garantire che i cavedani non mangiano quasi mai allo stesso modo, magari le lenze sono le stesse ma può variare l’ appoggio, talvolta sono staccati, alle volte stanno vicino alla fiondata altre più a valle, alcune volte li ho pescati a 5-6 pz. Per cui vanno un po’ cercati.
Tutti ti chiedono consigli su come si pesca in questo fiume, ma qual’ è quello che ti ritrovi a dare piu’ spesso?
Spesso un’ errore che fanno molti è di credere di non avere i pesci sotto e di mollare un po’, in realtà i cavedani quando mangiano sono in tutti i picchetti e la cosa più importante è cercare il fondo giusto e girare le lenze che abbiamo preparato finchè non si trova il modo. Anche domenica mangiavano solo in un modo, con quella lenza e quel fondo preciso, con le altre lenze non è che ne prendevo meno, proprio non partiva. Per cui finchè non trovi la lenza bisogna cambiare qualcosa ma bisogna crederci.
Ma quand’è che vieni ad abitarci, visto che tu ed il Tevere vi amate reciprocamente?
L’ ho già detto a mia moglie voglio venire a stare qui prima possibile… A parte gli scherzi mi spiace averlo lontano da casa, io ho l’ Elsa ma anche quella è un po’ lontana. Comunque sul fatto che io ami questo posto non ci sono dubbi!!

fionda-FILEminimizer1-600x400
Come ti è sembrato il Match Fishing Cup 2015, visto che ormai sei sull’albo d’oro per averlo vinto ben due volte?
Manifestazione splendida organizzata benissimo, spirito giusto e tanti amici da ritrovare con serenità. Poi il posto fa il resto..
Proporro’ a Sandro Zucchini di darti le chiavi della citta’ di Umbertide! A parte gli scherzi, ancora tanti complimenti ed in bocca al lupo per le future gare, visto anche che a quanto pare ti porto fortuna!!!!!
Ti ringrazio ancora e crepi il lupo. Colgo l’ occasione per ringraziare l’ azienda Trabucco che mi ha supportato in quest’ anno di gare, in particolare Andrea Trabucco. Devo dire che ho trovato molta disponibilità e i materiali che ho utilizzato sono stati davvero buoni. Inoltre ringrazio anche Marco Busani, Oscar Zavoli e Michele Natali, miei compagni di squadra quest’ anno dai quali ho imparato molto. Grazie Natascia e spero di risentirti presto che è segno buono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.