Trofeo Feeder Lazio: la prima prova al Team Blu Marlin Roma Ggianty B

Il fiume Ufente ha ospitato la prima prova del Trofeo Feeder Lazio, accogliendo i partecipanti con una bellissima giornata di sole e nella quale … udite, udite … non sono mancate anche le catture.

43 concorrenti al via in questo campo gara che per alcuni dovrebbe essere un fiume da cancellare, per chi invece lo conosce e lo sa apprezzare sa essere fonte di divertimento e sana competizione.

Organizza la società FISHMAKERS TUBERTINI trainata dal grande Omar Corradi che insieme ai suoi compagni di società non lascia nulla al caso e a cominciare dalla picchettatura per finire alla premiazione riscuote consensi e apprezzamenti , complimenti davvero.

E si bisogna sottolinearlo, questa volta il fiume pontino ha svelato uno dei suoi volti migliori, spesso nascosti, con catture di diverse specie un po’ su tutti i picchetti.

Passiamo alla competizione, fiume un po’ velato e con corrente, giornata soleggiata, inizio lento che lascia un po’ tutti con il fiato sospeso, con il passare della prima ora il pesce inizia a far vibrare i cimini delle canne e i più tecnici cominciano a creare distanza, nella parte di fiume più a monte la fanno da padrone i cavedani che mettono a dura prova i fili e i nervi dei concorrenti

La mattinata era partita lentamente, forse anche i pesci non hanno apprezzato il cambio di ora, con la sponda opposta battuta da quasi tutti gli agonisti con pochi risultati.

Ma dalla fine della seconda ora si sono aperti i giochi e chi è riuscito ad interpretare al meglio la pesca a centro fiume rivolta a cavedani e carassi ha avuto ragione.

La Blu Marlin Roma Ggianty B sicuramente ha interpretato al meglio questa pesca e guidata dal capitano Andrea Montemaggiori, che si aggiudica anche l’assoluto di giornata con quasi 8.000 punti allamando diversi cavedani abbondantemente sopra il chilo che gli fanno vincere la prova con 12 penalità.

Buona la resa della parte bassa del campo gara, 4° zona, dove la pesca è stata più varia con carassi, cefali, scardole e cavedani che fanno comunque divertire i concorrenti che comunque devono superare il 6 chili per aggiudicarsi i settori.

Dietro i capitolini il Team Lbf Centro Italia A.S.D. (Preston) con 14 penalità e i The Specialist A.S.D. con 17 penalità.

Un saluto a tutti i lettori di Matchfishing da Andrea Romanelli e contributo aggiuntivo di Pino Ercolani.

Classifica a squadre

Classifica individuale

Classifiche settori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.