Lago di Corbara: undicesima edizione dello Stonfo Day

Per la undicesima volta sul lago di Corbara si sono ritrovati il 10 giugno un bel gruppo di amici per disputare l’ormai classico “Stonfo Day”, gara a coppie organizzata dalla Lenza Orvietana Colmic Stonfo che con il trascorrere degli anni si è trasformata quasi in una istituzione, tanto è attesa dai partecipanti che, al termine, congedandosi, spesso si prenotano per l’edizione dell’anno successivo.

Quella di quest’anno si era preannunciata velata di tristezza: lo sponsor che dà il nome alla manifestazione, Stonfo appunto, che risponde al nome di Ivo Stoppioni, purtroppo quest’anno non è più tra noi e per ricordarlo citiamo il saluto che gli abbiamo rivolto nel manifesto dell’edizione 2017: “ Carissimi amici, stiamo preparando un’edizione dell’ormai classico “STONFO DAY” che quest’anno ha per noi una valenza particolare.

Come avrete saputo il nostro amico Ivo Stoppioni, Sponsor di sempre, ci ha lasciato ma non c’è tristezza nei nostri cuori perché lui ci accompagna ancora con la sua umanità, con le sue battute salaci da fiorentino purosangue ma soprattutto con la sua lungimirante visione della pesca sportiva: grande partecipazione nel rispetto di ciascuno con una particolare attenzione nei confronti dei più piccoli che avvicinandosi a questa meravigliosa attività ludica con la guida amorevole di pescatori più maturi possono apprendere delle vere e proprie lezioni di vita accompagnate dai valori che più contano come correttezza, amicizia e rispetto della natura. Grazie Ivo. “

Ed è nel ricordo di Ivo che tutti i partecipanti si sono ritrovati appunto sul lago di Corbara raggruppati in sei settori da cinque coppie ciascuno.

Dei sei settori, dopo il sorteggio, il 2 ed il 5 erano stati collocati in località “Casa Diroccata” e gli altri quattro, l’1, il 3, il 4 ed il 6 presso la cosiddetta “Spianata di Schiavo”.

Il lago si è presentato fin dal primo mattino in condizioni ideali, calmo ed in assenza di vento, soprattutto considerando che il regolamento, da sempre, prevede l’uso di canne con lunghezza massime di 8 metri senza elastico e che non sarebbero troppo performanti in condizioni meteorologiche difficili.

Il bel tempo e l’abilità dei concorrenti che in questa competizione pescano anche con poche pasture e poche esche hanno permesso di effettuare un gran numero di catture, essenzialmente Gardons e Bremes anche di taglia, con il raggiungimento di pesi notevoli, 21,030 Kg. per l’esattezza, conseguiti dal duo che ha fatto l’assoluto e che risponde ai nomi di Rolando Marini ed Enzo Vento della APS Certaldo Tubertini Stonfo.

Non citiamo volutamente gli altri garisti nelle cui fila ritroviamo dei veri Campioni ed alcuni Commissari Tecnici di qualche anno fa e che potete notare nelle classifiche allegate.

Al termine, dopo la generosissima premiazione che consisteva in premi in natura, quali gli ambiti vini di Orvieto ed i salumi locali, nonché in diverse attrezzature di pesca offerte dalla ditta Stonfo, tutti si sono ritrovati a tavola presso un Ristorante che si affaccia sul lago di Corbara.

Ospiti della manifestazione, molto graditi, sono stati il Vice Presidente del Consiglio Comunale di Orvieto, con delega allo sport, Roberta Cotigni, ed il Sindaco Giuseppe Germani.

Il primo cittadino che da sempre ha avuto a cuore il nostro sport, nel suo saluto ai partecipanti ha assicurato che la situazione è “in divenire” e che sono state fatte delle convenzioni anche con l’altro Comune rivierasco, Baschi, e con l’Ente gestore del bacino, la ERG per salvaguardare il lago, la sua popolazione ittica ed il suo contesto ambientale nell’intento di continuare ad assicurare il futuro al lago, a tutte le strutture ricettive della zona, e quindi anche alla pesca.

Nel suo intervento il Sindaco ha anche rassicurato alcuni garisti che hanno partecipato a tutte le edizioni e che ricordano con nostalgia le “pescate” alle alborelle ed ai pesci rossi presso il Laghetto del Parco Urbano ad Orvieto e che è stato devastato della ultima, rovinosa alluvione: Germani ha detto che l’Amministrazione Comunale da sempre tiene in considerazione il problema e farà ogni sforzo per restituire il piccolo bacino agli amanti della natura e delle passeggiate che i cittadini inanellavano attorno ad esso, per restituirlo anche ai nostalgici delle prime edizioni dello “Stonfo Day”, ai pescatori tutti e soprattutto alle scuole Medie di Orvieto i cui alunni, al termine delle fatiche scolastiche vi disputavano una agguerrita e simpatica gara finale a coronamento dei corsi di pesca e di Educazione Ambientale tenuti ogni anno nei due Istituti dai due Istruttori della Lenza Orvietana, entrambi qualificati dalla FIPSAS.

Renato Rosciarelli

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.