AGONISMO PIEMONTE: NEL REGIONALE COLPO PRIMEGGIA ANCORA LA CON.PE.DI.VER.

11/07/2021 nelle acque del Tanaro e della Bormida è andata di scena la seconda prova del campionato Regionale di Serie B Piemontese .

La gara organizzata della Società Con.Pe.Di.Ver. si è dovuta fare negli stessi campi della prima prova, perché, purtroppo il Lago d’Orta in località Omegna dava ancora molte incognite e le società e gli stessi organizzatori hanno optato per questa soluzione.

Castello di Annone , Masio e Castelnuovo Bormida , hanno rivisto la carovana del Piemonte riunirsi sulle sponde e così bissare la prima prova senza nessuna variazione per quanto riguarda le zone e nei picchetti, logicamente ,tutto  seguito dal giudice di gara Valter Quacchi, con un nuovo sorteggio come si addice , con la collaborazione di tutti i ragazzi di Cerruti e Platini hanno organizzato in modo impeccabile la gara.

Il venerdì antecedente alla prova il meteo non è stato clemente in tutto il nord Italia ma per quanto riguarda la zona Cunese da dove nascono in due fiumi interessati è stata graziata , solo poche piogge e nessun fenomeno eccezionale, che avrebbe potuto cambiare in modo sostanziale la portata dei fiumi e intorbidire le le acque , cosi tutto è risultato come nei migliori auspici “regolare”, anche se nel campo di Castello di Annone pare che i pesci stazionino più volentieri alla cima del campo gara e cosi la pescosità si è invertita , mentre a Masio i Siluri di grosse dimensioni spadroneggiano nel tratto del fiume e mettono a dura prova i concorrenti e le attrezzature .

A Castelnuovo Bormida invece la gara si è svolta in modo “regolare” per la pesca delle alborelle che risulta sempre vincente o meglio molto “tecnica” con canne corte in velocità.

Analizzando le varie zone nello specifico  a Castello di Annone Paese , la pesca come sempre si è concentrata nella ricerca di barbi e di clarius , quest’ultimi amici baffuti , con esemplari da 5 etti in su hanno fatto la differenza  nei settori , ma come detto prima la zona a monte con la numerazione bassa dei picchetti (i primi 15/20 numeri ) sono stati più pescosi e invece i numeri bassi 30/40 non hanno fatto registrare il solito peso assoluto di zona, purtroppo il settore del campo Alberoni è ancora avaro nelle catture, in questa zona il primo assoluto lo fa Simone Macario della Lenza Astigiana Tubertini con 3730 punti che pesca nella zona a paese Monte  , nella zona paese Valle il miglior peso e quello di 1565 di Birollo Raffaele  degli  Agonisti Gattinaresi Sensas.

A Masio ,regna indiscusso il clarius e il siluro , i pochi barbi e le fameliche Alborelle  sono l’alternativa alla pesca dei “baffuti”pesci, ma l’impostazione della gara è sempre un rebus, terrà fino alla fine la pesca del piccolo ciprinide o i pesci di taglia saranno costanti alla pasturazione e non verranno disturbati dai siluri ? ,come sempre le squadre provano e poi decidono la condotta di gara , a volte paga a volte no , sempre difficile in questo tratto di fiume molto profondo e ricchissimo di pesce .

La cattura di un esemplare del “gigante dei fiumi” ha permesso a Ravo Pasquale  della società I Malandrini di fermare la bilancia a 12500 punti facendo il primo assoluto di giornata di tutte le zone , battendo un temerario Giuseppe Lucarno che con più di 700 alborelle si piazza al secondo posto di settore con 3020 punti , altro primo di settore lo realizza Moretti Roberto della Con.Pe.Di.Ver. con 5320 pescando i clarius e catturando un siluro di 1 kg circa .

Nel Bormida a Castelnuovo la pesca è stata prevalentemente all’alborella , infatti l’assoluto di giornata in questa zona è stato realizzato da Fulvio Neri ,forte ed esperto agonista dei Garisti Vercellesi Tubertini con 1780 punti di sole alborelle e l’altro primo di settore è stato realizzato fa Piero Musso anche esso uno specialista in questa pesca, agonista e Presidente della Lenza Astigiana Tubertini  ferma la bilancia a 1700.

Nel computo dei piazzamenti la Con.Pe.Di.Ver. si conferma squadra da battere e con sole 10 penalità si aggiudica ancora anche la seconad prova del campionato consolidando la sua Leadership , seguita oggi dai Garisti  Vercellesi squadra A con 13 penalità e la Lenza Astigiana Squadra A e Cannisti Casale con 14 , come accennato nella classifica progressiva , la Con.Pe.Di.Ver. primeggia con 18 punti seguita dalla Lenza Astigiana squadra A con 33 punti e dalla Ghemmesi con 34, sono 7 i punti che dividono il secondo posto dal decimo , pare che anche quest’anno i ragazzi di Cerruti abbiamo già ipotecato la vittoria finale.

Il prossimo appuntamento vedrà le compagini Piemontesi affacciarsi su campi “esteri” infatti la terza prova si svolgerà in Fiuma in Mandria Nuova il 19 Settembre , cambierà il pesce da catturare e le tecniche dovranno alternarsi tra RBS e Inglese , vedremo che darà battaglia agli attuali capofila del campionato.

Per Match Fishing  Massimo Testa

giornata 11-7

progressiva 11-7

2 pensieri riguardo “AGONISMO PIEMONTE: NEL REGIONALE COLPO PRIMEGGIA ANCORA LA CON.PE.DI.VER.

  • 15 Luglio 2021 in 13:38
    Permalink

    Ma scusate la domanda,il siluro è valido?

    Risposta
  • 16 Luglio 2021 in 11:27
    Permalink

    Valido o no,sembrerebbe che da quello che si legge lo sia valido ed è anche giusto visto che non è una gallina ma un pesce!
    È il divieto di mettere il siluro in nassa e pesarlo è solo x non dare l’opportunità o l’alternativa di girare la gara!
    Allora vietiamo anche i pesci superiori ai due kg

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.