LAGO DI BEZZE PARMA: SELEZIONE NAZIONALE FEEDER FISHERIES 2021

Sul lago di Bezze a Parma si è svolta in questo week end la selezione degli atleti per formare la Squadra Nazionale di Feeder Fisheries 2021.

Dieci i concorrenti in gara dei quali 6 provenienti dalla Coppa Italia 2020 e 4 dalla International Challenge del lago Borghese.

Insieme ad Ettore Ciotti, già in nazionale in quanto vincitore della coppa Italia, hanno conquistato la maglia azzurra i primi 4 che sono:
1) Nicola Maida
2) Marco Ferrero
3) Andrea Mattogno
4) Ivan Salvalaglio
5) Mario Traversoni
6) Gianluca Babini
7) Michele Grilli
8) Gianluca Cecchi
9) Federico Coveri

La nazionale scaturita da queste selettive dovrà partecipare al 1° Campionato Mondiale Free Style Method Feeder – Ungheria il 18 e 19 settembre 2021, nella sede di gara di Bátonyterenye, sul bacino idrico e sul lago di Maconka.

La nazionale dunque sarà formata dallo staff tecnico guidato da Marco Manni e Angelo de Pascalis gli atleti sono:

Ettore Ciotti (Maver), Nicola Maida (Hydra), Marco Ferrero (Trabucco), Andrea Mattogno (Hydra), Ivan Salvalaglio (Colmic)

La sfida fra i dieci partecipanti (quelli della vecchia Nazionale e i primi 5 classificati del Campionato Italiano Feeder Fisheries) è servita in base alla classifica a selezionare i 4 membri della nuova Nazionale che, come già scritto sopra, affiancheranno Ettore Ciotti.

A Bezze sotto gli occhi attenti del CT Marco Manni i concorrenti dovevano affrontare due gare da 5 ore ciascuna con regolamento Fisheries con l’unica deroga della distanza minima di lancio stabilita a 70 metri.

Infatti questa regola, voluta dal CT, è servita per simulare l’approccio del lancio lungo che presumibilmente si dovrà affrontare nel campo gara del mondiale.

Questa regola ha messo in difficoltà diversi concorrenti abituati a pescare in laghi commerciali dove le distanze massime di lancio difficilmente superano i 40 metri.

Ovviamente si sono rese necessari accessori potenti come canne adeguate per lanci lunghi e pasturatori method da 45 grammi a salire.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.