CANNA DA RIVA: CAMPIONATO ITALIANO A COPPIE A SAN BENEDETTO DEL TRONTO

FABIO PANTANI E IACOPO COLLAVOLI DELLA ASD GPS LO SQUALO MARTELLAGO PROTAGONISTI A SAN BENEDETTO

Sabato 18 e domenica 19 giugno si è disputato a San Benedetto del Tronto il campionato Italiano a coppie di canna da riva.

Quaranta le coppie in gara (il massimo consentito dal campo di gara) quindi “sold out”, undici le regioni rappresentate con coppie provenienti dalla Campania, Piemonte, Lazio, Emilia Romagna, Veneto , Liguria, Puglia, Abruzzo, Sicilia, Toscana e Marche.

Organizzazione curata nei minimi particolari dalla APSD San Benedetto che si è avvalsa della collaborazione della Fipsas, della locale Capitaneria di Porto e del Comune di San Benedetto.

In settimana notizie confortanti sulla presenza di molte boghe su tutto il campo di gara facevano pronosticare un campionato esaltante in fatto di catture.

Come al solito, tuttavia, il tempo ci ha messo lo zampino e sabato mattina onde di un paio di metri investivano il campo di gara trasversalmente da Nord a Sud inducendo il Giudice di Gara Giannino Marconi, sentito il Direttore di Gara, a ripiegare sul campo di riserva posto all’interno del Porto.

Chiaramente un campo di riserva è sempre un campo di riserva (meno male, però, che c’è) ed in questo contesto con i picchetti giocoforza allungati per far spazio alle coppie, il risultato è stato quello di accentuarne la irregolarità.

Alla fine della gara, impostata a seconda del settore sulla pesca di fondo o su quella di boghe e muggini, si è assistito ad una vera ecatombe di coppie accreditate per la vittoria finale che sono state letteralmente tagliate fuori dal sorteggio poco fortunato.

A vincere la gara, la coppia mista Paolo Lacerenza e Luca Pagliaretti che regola il settore terminale con 4.605 punti (non male per un campo di riserva!), il settore adiacente viene regolato da Fernando Valvassura e Claudio Mattiuzzo (anche loro coppia mista) con 3.170 punti, quindi andando più all’interno del porto Fabio Pantani ed Iacopo Collavoli della ASD GPS Lo Squalo Martellago con 2.230 conquistano una importantissima vittoria di settore.

Nell’ultimo settore, quello di terra, salgono alla ribalta, Marco Meda e Roberto Musante (coppia mista) con 2.040 punti.

Da segnalare la sfortunatissima performance della coppia ligure, Marino Tiberti – Giorgio Bitetto che si ritrova con una nassa sfondata e vede svanire nel porto di San Benedetto i sogni di vittoria fino allora maturati con la cattura di due grossi muggini, forza ragazzi sarà per la prossima volta.

Finalmente domenica gara vera all’esterno del porto, acqua leggermente torbida ed aspettative di cattura alle stelle. Anche questa volta tuttavia il picchetto reciterà una parte importantissima nell’economia della gara.

Nel settore di testa appare subito chiaro che Leonardo Morando e Matteo Francescato della ASD GPS Lo Squalo andranno a vincere con un peso importante, tutte boghe ed un bel muggine, alla fine faranno fermare il dinamometro a 10.790 grammi, davanti ad Alessandro Marconi e Zefferino Guidi della APSD San Benedetto Colmic (9.125 punti) ed a Fernando ValvassuraClaudio Mattiuzzo (5.055 punti).

Pesi più contenuti nel secondo settore dove Maurizio Bisacchi e Michelangelo Vanzolini, dell’ASD Club Pesca Cervia, con 3.855 punti regolano Davide Mora e Federico Segato della Mestrina (3.615 punti) e Vincenzo CirielloSicignano Raffaele della LNI Pozzuoli con 2.790 punti.

Nel terzo settore Ignazio Loconte e Marco Rizzo della APSD San Benedetto Colmic con 2.355 punti vanno a vincere su Michele D’Este e Simionato Mario della ASD GPS Lo Squalo (1.915 punti) e Valerio MengozziEdo Puntiroli della CSRC Portuali di Ravenna con 1.825 punti.

Infine epilogo della gara nel settore di terra dove Fabio Pantani ed Iacopo Collavoli dopo una bellissima lotta con Andrea Moscetti e Mattreo Marullo del GDP LNI Spotorno, vincono settore e titolo Italiano con 5.015 punti contro i 4.345 dei Liguri. Terzo posto per Alex Sottilotta – Salvatore Ruggiero degli Amici del Mare di Ravenna con 2.880 punti.

Il podio tricolore vede quindi meritatissimamente sul gradino più alto, con due sole penalità, Pantani e Collavoli due grandissimi interpreti della pesca al muggine a loro agio su questi campi di gara dove occorre spesso saperne interpretare la pesca (loro trovano sempre il sistema).

Medaglia d’argento per Bisacchi – Vanzolini con tre penalità che vanno a confermare quanto di buono fatto due anni or sono ad Ortona Mare quando vinsero il titolo. Bronzo inossidabile per Valvassura – Mattiuzzo (quattro penalità e miglior peso), ancora un podio, nonostante l’età non più verde.

In breve riportiamo le parole di Zefferino Guidi che, a nome del Comitato organizzatore, ha voluto ringraziare pubblicamente la Capitaneria del Porto di San Benedetto del Tronto ed in particolare il suo Comandante Marco Mancini ed il Capitano di Fregata Marco Marinelli, l’Amministrazione Comunale di San Benedetto, l’ufficio Sport con il suo direttore Alessandro Amadio, la Croce Verde di San Benedetto, il CN Sanbenedettese con il suo presidente Igor Balocchi e le Aziende Colmic, Zetaemme Fishing, Conad San Filippo Neri di San Benedetto, Forno Sangiò di De Giorgis e ittica De Dominicis.

Classifica Generale Finale CI Italiano Coppie CR 2022

Settori 1ª prova ci cr coppie 2022

Settori 2ª prova ci cr coppie 2022

 

 

 

Un pensiero riguardo “CANNA DA RIVA: CAMPIONATO ITALIANO A COPPIE A SAN BENEDETTO DEL TRONTO

  • 22 Giugno 2022 in 19:14
    Permalink

    Peccato non esserci stati, vedere in azione tanti veri campioni è sempre uno spettacolo. Complimenti a tutti, un po’ di più al podio

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.