UN SUPER….. FEEDER FISHING SUMMER FESTIVAL PRESTON

UN SUPER…..  FEEDER FISHING SUMMER FESTIVAL PRESTON

Quella appena trascorsa è stata una settimana fantastica per casa Preston, sette giorni pieni di pesca a 360°!

Anche per il 2017 Preston Innovations in collaborazione con Betti Sport ha affidato l’organizzazione del FEEDER FISHING SUMMER FESTIVAL 2017 ai consulenti italiani Angelo e Massimiliano De Pascalis che con l’aiuto della società “Feeder Team di Umbertide”, sono riusciti a creare un fantastico evento in terra umbra.

A questa manifestazione, come ormai da diversi anni, ha partecipato anche il campionissimo inglese Tommy Pickering, legato da una forte amicizia con Angelo De Pascalis.

Il “fishing tour prestoniano”, è iniziato lunedi’ 31 luglio, con l’arrivo all’aereoporto del CT inglese della nazionale di feeder, che accompagnato da Angelo, dall’agente di zona del centro Italia Michele Batignani e da alcuni ragazzi della societa’ Team LBFItalia, ha fatto visita ad alcuni negozi dell’Umbria.

Poi, martedì tutti sullo splendido lago Trasimeno, per la precisione a Passignano, a pescare i tanti carassi presenti in queste acque, in uno scenario mozzafiato,

ed infine per terminare la bellissima giornata di pesca rotta verso Gubbio, per una serata in compagnia degli amici della societa’ IKUVIUM PRESTON, hanno organizzato una fantastica cena a base di tartufo, con la partecipazione anche del Grande Sandro Zucchini, persona molto legata a Tommy e Angelo e stimata da tantissimi pescatori.

Il giorno seguente, sempre sul lago Trasimeno, si è svolto l’International Feeder Fishing Cup, che ha visto la partecipazione di volti noti del panorama feederistico italiano, in una giornata all’insegna del divertimento e amicizia.

Dal giovedi’, training nel campo di gara Italiano piu’ pescoso del momento, ovvero il Lago di Corbara, in provincia di Terni, dove mi sono poi aggregata anche io.

Il Bacino di Corbara, molto basso rispetto agli anni passati, a causa delle scarse precipitazioni in questo periodo, ha comunque regalato numerose catture di skimmer, gardon ed aspi.

Nonostante le temperature elevate, la voglia di pescare ha prevalso su tutto e i partecipanti a questa manifestazione non si sono fatti intimorire.

Sempre nella giornata di giovedi’, Tommy Pickering ed i fratelli Depa, hanno anche girato un video su come affrontare questo meraviglioso campo gara, che a detta del CT Inglese non ha rivali nel mondo!

Sicuramente vanto per la nostra Federazione che gestisce in modo accurato questo lago.

Comunque a mio parere un piccolo intervento di pulizia delle sponde gli darebbe quel tocco di classe che un posto come Corbara merita, si sa il fiume che alimenta il lago nel periodo invernale trasporta numerosi detriti che col calare del livello idrometrico si adagiano lungo le sponde quindi sta anche a noi utenti fare in modo di contribuire nella pulizia, una borsina al giorno…….leva le cartacce di torno …. ah ah ah.

La sera cena tutti insieme, con annesso il compleanno di Angelo, di cui avete visto su face book foto e video, ed il giorno seguente, sono continuate le prove, con la presenza anche di Fabio Betti, titolare dell’azienda Betti Sport, distributore in Italia del marchio Preston Innovations.

Come di consuetudine venerdi’ pomeriggio tempo di risate a go, go ed infine arriva il week end, dove l’aspetto agonistico del Feeder Fishing Summer Festival Preston entra in scena con la competizione a squadre composte da 3 atleti articolata in due manches, a tecnica feeder, di 5 ore ciascuna.

I ragazzi hanno gareggiato nel tratto denominato “dritta degli schiavi”, ed ha visto la partecipazione di molte società importanti del panorama feeder del centro Italia, con l’aggiunta dei ragazzi del Team LBFItalia, giunti da molto lontano per partecipare a questa festa.

Entrambe le due prove si sono svolte con il sorteggio dei picchetti effettuato a mano da un atleta della squadra direttamente al raduno. Il via alle 9.20, con la pasturazione iniziale.

Il lago di Corbara, presenta una pescata molto tecnica di rutine, basata sulla velocità e sulla taglia delle catture.

Per pescare in queste acque, ideali sono le canne dai 10”8, fino ai 12”2, con cimini light, in assenza di vento, oppure medium in presenza di questo, che soprattutto dopo le ore 13 è quasi sempre presente.

Pastura di colore scuro, in questo caso F1 mescolata con la WORM FISHMEAL di Sonubaits , è perfetta per la cattura di questi skimmer.

Bigattini vivi o morti, caster, canapa, mais e vermi, sono come sempre delle aggiunte importanti che in questa occasione hanno fatto la differenza.

I concorrenti hanno impostato le proprie linee di pesca sulla distanza dai 18 fino ai 30 metri, in base anche al picchetto.

Sono stati utilizzati tantissimo i pastura tori Bait Up di casa Preston, per la pasturazione iniziale ed i modelli Open End, ed i nuovi Plug It, che presentano dei fori all’estremita’ sopra e sotto, perfetti per aumentare il lavoro della pastura in discesa.

Le grammature dei pasturatori variavano dai 30 fino ai 50 grammi, ma anche 60 grammi in caso di forte vento.

Ed infine ami generosi per l’innesco di vermi, mais o bigattini.

Insomma una pescata dove tutto deve essere perfetto e la precisione nel lancio, fà la differenza.

Nella prima manches, con un lago un po’ strano, ed una pescosità più bassa rispetto ai giorni di prova, forse anche a causa dell’innalzamento del livello dell’acqua, nella notte di circa un paio di metri, è Tommy Pickering ha far registrare il peso maggiore aggiudicandosi l’assoluto di giornata con oltre 26000 punti mentre a squadre guadagna la testa provvisoria della classifica il team Free Fishing Club di Michele Batignani con sole 4 penalita’.

Nella seconda giornata, si vede subito fin dai primi lanci del pasturatore che l’attività dei pesci è maggiore rispetto al sabato ed infatti cosi’ è stato.

Alla fine delle ultime cinque ore di gara è Angelo De Pascalis con un peso superiore ai 27000 punti, a far registrare il peso piu’ alto di giornata.

La classifica finale a squadre, vede prevalere il FREE FISHING CLUB, di Batignani, Ermini e Balduni con 15 punti, seguito dal TEAM PRESTON, di Pickering ed i fratelli De Pascalis con 19 punti, ed infine terzi assoluti i ragazzi del team THE SPECIALIST con 26 penalita’ .

I ragazzi della società di Gubbio, IKUVIUM FEEDER, ricevono direttamente da Tommy Pickering, una canna da lui stesso autografata, come ringraziamento per l’ospitalità ricevuta, un’altra viene vinta a sorteggio da Federico Ermini, sempre con l’autografo del campione inglese,

ed infine un premio speciale anche per il giovane Lorenzo Sinibaldi, che conclude secondo assoluto nella classifica finale, alle spalle di Tommy.

Per concludere come sempre, sono d’obbligo i ringraziamenti a PRESTON, BETTI SPORT, ANGELO e MAX DE PASCALIS, l’UMBERTIDE FEEDER TEAM del Presidente Riccardo SISANI, a tutti i partecipanti ed al ristorante LE MERAVIGLIE DEL LAGO, vicino al campo di gara, che ci hanno ospitato in questi 4 giorni, in maniera strepitosa.

GRAZIE A TUTTI ED AL PROSSIMO APPUNTAMENTO!!

A …Preston

Natascia Baroni