IL PUNTO SUI CAMPIONATI DI PESCA AL COLPO

Il GPS in A2, REGIONALE e PROMOZIONALE


Ostellato: Il Valle lepri in questo periodo sta veramente deludendo tutti.

Lo vedi di prima mattina che è una meraviglia quando arrivi in auto stracarico di roba e tanta voglia di pescare, lo guardi quando chiudi le canne recitando tutte le imprecazioni possibili conosciute e invochi tutte le ditte asfaltatrici dell’Emilia Romagna per farlo chiudere e asfaltare.
Questo è il canale che fu, dove la pesca all’inglese era Ostellato, che quando andavi via a fine pescata i carassi ti salutavano in inglese …..Good Bye.
Oggi il mitico valle lepri somiglia più ad una valle di lacrime perché non è possibile che oltre la metà dei garisti non riescano a prendere un pesce e gli altri quando va bene ne prendono uno. Addirittura un settore si è chiuso con ben otto cappotti.
Che tristezza! l’unica cosa allegra che ancora riesci a vedere quando vai da quelle parti è la cortesia di Claudio del Bar Latteria Piacentini.
In ogni caso la squadra del GPS Santarcangelo era formata da Scarponi, Macrelli, Biondi e Magnani e non chiedetemi quanti penalità hanno racimolato “un’esagerazione”!!

Destra Reno: Nel regionale est 2006 le cose non sono andate meglio per la squadra del GPS Santarcangelo. Anche qui si fa un “biroccio” di punti perché come ad Ostellato, non c’è stata pesca. E anche qui c’è stato qualcuno che non ha bollato. Pochi carassi e poche carpe..ma dove cavolo è andato a finire il pesce che c’era una volta tanto da essere inserito, alcuni anni fa, nel circuito delle gare di eccellenza?
La squadra del GPS Santarcangelo formata da Zavoli, Facciani, Neri e Ugolini, dei quali due hanno pescato a roubasienne e due all’inglese, ha ottenuto 26 penalità con un bel primo di settore di Ugolini.

Cavo Lama: il risultato del GPS in A2 non è proprio da buttare!
Adesso si fa sul serio dopo l’annullamento della prima prova in Brian la serie A2 ha allungato le canne nel tratto stretto del Cavo Lama nella zona di ponte Ascona.
Il GPS racimola 18 penalità grazie ai secondi di settore di Sama Massimo e Zanotti Angelo mentre Brolli Mauro 6° e Merli Luca 8° non hanno ingranato nella pesca a loro più redditizia.
La pesca è stata a galla e chi l’ha fatta per tre ore si è piazzato poi ci sono stati risultati anche pescando fuori dalle cannelle con la fissa da 6 metri.
Le carpe in ogni modo come spesso succede hanno fatto la differenza. Infatti Brolli ne ha presa una da 4 etti che se solo fosse stata da 1 chilo, come tante altre catturate, sarebbe stato nelle prime tre posizioni da podio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.