Campionato Regionale Emilia Romagna di Pesca alla Trota per squadre di Società: L’ Amo Forlvese (Forlì) vince prova e Campionato

Il trofeo di SERIE B di pesca alla trota in lago è terminato.
L’ Amo Forlvese (Forlì) vince prova e Campionato a far festa con tutta la Romagna, padrona del podio: Asd Valmarecchia (Rimini) seconda; Red90 (Ravenna) terza.

Dopo aver fatto tappa: a Rimini (marzo 2011), Parma (maggio 2011), Piacenza (ottobre 2011); domenica 20 novembre 2011 si è concluso al Lago Pino di Forlì il Campionato Regionale Emilia Romagna di Pesca alla trota in Lago per squadre di società (serie B).

Un Campionato avvincente che giunge all’ ultima prova di Forlì con tre squadre raccolte in appena 4 penalità: Top Pesca Maranello –Tubertini- (Modena)) 35,5, Sps Amo Forlivese –Tubertini- (Forlì) 39, Asd Valmarecchia –Soffritti-Tubertini-Sa.Gi.P.-(Rimini) 39,5; inutile pronosticare che sarà sicuramente una di queste squadre ad aggiudicarsi il titolo di Campione Regionale.

Il venerdi (18 novembre) antecedente la gara incontro Giovanni Pazzini atleta della Sps Amo Forlivese, con lui scambio dubbi e certezze su quanto la gara di Forlì potrebbe riservare e gli confido una prospettiva di classifica: “Ci sono buone possibilità che una squadra romagnola possa vincere il Campionato, ma sarebbe magnifico un podio tutto romagnolo con. Amo Forlivese, Valmarecchia e Red90 tutte sul podio” si perché anche la squadra di Ravenna (red90) al momento è quarta in classifica con 46,5 penalità e nutre ancora forti possibilità di conquistare il podio. Pazzini mi sorride e mi dice: “Ma…vedrai che finirà così… nn so che vincerà”.

Domenica 20 novembre alle prime luci dell’ alba e anche qualche momento prima, tutto è pronto il buon Franco Nanni organizzatore della manifestazione, in collaborazione con la sua società, ha preparato ogni cosa con grande scrupolo e meticolosità ed ora attende con impazienza l’ esito della manifestazione perché il Lago Pino di San Lorenzo in Noceto è stato inserito, quest’ anno, per la prima volta nel torneo Regionale di conseguenza, sia lui che tutta la Sezione Provinciale Fipsas di Forlì, rappresentata per l’ occasione dal Presidente sig. Marzio Ciani, si augurano essere all’ altezza della situazione. A gara terminata penso che nessuno possa mettere in dubbio la determinazione organizzativa di questa parte di Romagna.

Sono passate da poco le ore 08:00 e la manifestazione prende inizio, la gara si svolgerà con il sistema del doppio turno, ogni turno prevede: 60 garisti in pesca e 60 pronti a disputare il turno successivo la gara è suddivisa in 12 spostamenti che in realtà diventeranno 24.

L’ inizio della gara è da brivido, le catture risultano piuttosto scarse, a parte qualche picchetto all’ inizio del campo gara.

La maggior parte dei concorrenti inizia a cercare le trote nei primi 50 centimetri di acqua ma le abboccate sono veramente centellinate nonostante diverse bollate sul lago evidenzino chiaramente trote in caccia a pelo acqua. Come al solito non ci si scoraggia e si inizia a cercare le trote più a fondo addirittura sul fondo, Portando l’ esca in prossimità del fondo del lago, ad una profondità di circa 2 metri si iniziano ad effettuare diverse catture e la gara inizia a prendere identità: sul fondo le trote attaccano l’ esca ma un occhio sempre alle bollate perché sulla bollata la trota attacca in maniera decisa e non è mai sola.

E’ necessario pescare con molta attenzione e ben concentrati, perché i picchetti esterni di campo gara regalano catture copiose premiando i concorrenti più fortunati nel sorteggio ma al centro del lago, per ottenere un piazzamento degno, bisogna pescare, nel vero senso della parola.

Durante la gara nel momento in cui attendo il mio turno di pesca incontro spesso Tommaso Baroni (Top Pesca Maranello), Tommaso è molto preoccupato dell’ andamento della gara, purtroppo la sua squadra, in testa alla classifica provvisoria non stà andando bene: “Avrei sperato di giocarmi il titolo in condizioni diverse…speriamo bene”. Si è vero le condizioni di pesca sono difficili e l’ esperienza farà di certo la differenza.

La gara termina e le previsioni di Tommaso Baroni si avverano la squadra Top Pesca Maranello –Tubertini- (Modena) frana irrimediabilmente ottiene 28,5 penalità, veramente tante… troppe, i ragazzi di Modena ancora prima della esposizione della classifica finale si rendono conto della giornataccia in cui sono incappati che li esclude anche dal podio finale, per la loro condotta in tutto ill Campionato vanno i miei personali complimenti,, sono una squadra giovane, ben attrezzata e conquistano comunque il diritto di partecipazione al trofeo di A/3 per il 2012.

Vince la gara l’ Amo Forlivese –Tubertini- (Forlì): Giovanni Pazzini primo di settore, Franco Cimatti primo di settore, Alessandro Borghesi primo di settore e Maicol Cainca sesto di settore; si aggiudicano con 9 penalità la vittoria di tappa. Le nove penalità ottenute nella gara odierna permettono agli atleti forlivesi di laurearsi CAMPIONI REGIONALI.

Complimenti anche a loro per il modo in cui hanno saputo interpretare la gara odierna, senza mai perdersi di animo e costruendo il risultato con pazienza, trota su trota. La vittoria odierna e solo la ciliegina sulla torta di un Campionato che li ha visti sempre protagonisti. Una mezzo passo falso nella prima prova di Rimini nello scorso mese di marzo poi una escalation di risultati: secondi al lago Cronovilla di Parma, terzi al lago Valnure di Piacenza e primi oggi al lago Pino di Forlì. Bravi veramente!

Brava la squadra forlivese ma bravissima tutta la Romagna della trota lago che completa tutto il podio del Campionato Regionale 2012. Seconda assoluta la Asd Valmarecchia -Soffritti-Tubertini-Sa.Gi.P.- (Rimini): Alessandro Raggini, Di Caprio Christian, Muratori Marco, Ghiselli Patrik; terminano con onore il Campionato aggiudicandosi due vittorie di tappa: Rimini e Piacenza dove oltre alla vittoria di giornata hanno ottenuto il top-score del Torneo (7,5 penalità).

Terza assoluta la Red90 Maver (Ravenna): Silvano Benini, Nicola Matteucci, Andrea Pipitoni, Wanes Pennelli; alla squadra rivelazione del Torneo va il grande merito di aver creduto ed aver voluto sino alla fine questo podio ottenuto all’ ultima prova con tenacia ed umiltà.

Durante le foto di rito al podio, Giovanni Pazzini (Amo Forlivese) mi ricorda: “Hai visto! Tutto come avevi previsto…..noi abbiamo vinto ma la Romagna ha dominato il Campionato”. Si è vero siamo stati profeti!

Gioisce la Romagna ma non ha fondo, resta un pò di amaro in bocca per la decisione presa dalla Sezione Provinciale di Forlì, la quale ha deciso di non voler proseguire nel 2012 l’ attività agonistica di pesca alla trota in lago con il resto della Romagna (Ravenna e Rimini), Un vero peccato per questa realtà agonistica che appena nata iniziava a dare i suoi frutti.

La Romagna (della pesca alla trota) perde un pezzo importante ma mi auguro conservi invariato l’ entusiasmo esaltato dai risultati odierni, ottenuti con sacrificio e passione dai nostri atleti sui campi gara e non sui tavoli delle polemiche insensate, alle quali troppo spesso e con troppa superficialità ci si affida.

Sauro Patrignani

FINALE REGIONALE

Amo Forlivese 1^

Asd Valmarecchia 2^

Red 90 terza classificata

Il lago Pino

Il lago Pino

La Valmarecchia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.