NEWS DAL SUDAFRICA: NEL FEEDER ITALIA QUARTA DOPO LA PRIMA MANCHE

Che la giornata fosse partita male lo si era capito durante il tragitto che portava il furgone della nostra squadra sul campo gara.
Causa le forti piogge della notte la percorribilità della strada era molto difficile tanto che il furgone si è piantato nella melma è sono stati necessari parecchi sforzi per farlo ripartire.

La nazionale tra non poche difficoltà arriva sul campo campo gara alle 7,25 e anche oggi il tempo è stato davvero inclemente con nuvole e vento e pioggia prevista nel pomeriggio.

La gara ha avuto inizio alle ore 9 locali, le 8 in Italia, con Mirko Govi che capita nel settore A5 tra alcuni mostri sacri come Josef Konopasek che proprio qui si laureò nel mondiale del 2013 al secondo posto individuale, e poi ancora Steve Ringer e gli esterni che sulla carta sono sempre favoriti. Oltre al fortissimo Arnout Van Der Stadt e il campione del mondo uscente individuale il tedesco Felix Scheuermann.

Nel settore B pesca Alessandro Cappoia in un settore che sulla carta pareva abbastanza abbordabile con la presenza dell’inglese Adam Vakelin a far impensierire il nostro pronostico.

Nel settore C pesca Marietto Casale che se la deve vedere con il mostro sacro ungherese Walter Tamas e l’inglese Rob Wooton due gatte da pelare di non facile fattura.

Nel settore D pesca Angelo De Pascalis , anche per lui avevamo immaginato un settore abbordabile sulla carta con l’unico avversario speciale da sorvegliare il temibile Phil Ringer.

Ed infine il settore E, esterno gara dove pesca Andrea Canaccini dove pescano anche Erdei Attila e Mick Vials due ossi duri con il feeder.

Al termine delle cinque ore la classifica ci consegna 35 penalità che ci relega al quarto posto di giornata dietro ai Paesi bassi che conquistano la 1° posizione con 18 punti, seguiti dall’Ungheria con 23 e Inghilterra 25.

Dal podio abbiamo un distacco di ben dieci punti, dalla vetta 17 penalità. Sulla carta sembrano tante ma i miracoli a volte possono anche accadere.

Noi tifiamo Italia sperando che la fortuna ci assista con qualche pesce di taglia e che ci faccia fare la differenza come è accaduto alle donne nella seconda manche.

Questi 9° Campionati Mondiali di feeder giocati sulla diga di Bloemhof nell’ambito del Fishing World Games 2019 comunque vadano ci consegnano una nazionale feeder unita che ha tanta voglia di riscattare  Ostellato 2018 e a conti fatti il risultato parziale va nella direzione giusta.

E allora per domani Forza Azzurri!! ☘️

GALLERIA FOTO DI NATASCIA BARONI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.