LAGO PASCOLI FC: IL CHRISTMAS MASTER TEAM 2021 LO VINCE IL TEAM PIASTRA, DOMENICONI, TURRONI E FUSINI

Quella del 18 dicembre in Romagna è stata una giornata a due facce, sole durante la giornata per poi svanire tutti in una nebbia fitta calata all’improvviso sul tardo pomeriggio.

Ci siamo recati al lago Pascoli, noto alla cronaca per ospitare di frequente eventi di pesca sportiva, dove era in programma una manifestazione denominata “CHRISTMAS MASTER TEAM” articolata su due prove, mattina e pomeriggio, dove si sono affrontati vari team composti da agonisti di livello nazionale.

Il lago Pascoli nonostante la bassa temperatura e la notevole pressione agonistica ha fatto la sua parte con le catture realizzate in tutti i picchetti anche se in modo non omogeneo.

Sono usciti carassi di taglia varia da pochi etti a esemplari over kilo, tinche, carpe e qualche breme.

Per la classifica le carpe superiori ai 500 grammi, le amur, le koi, le tinche e le breme, ricevevano 500 punti mentre tutto il resto del pescato (carassi) ricevevano il peso reale.

Al termine della prima manche al comando con 12 penalità si portava il Team Maver composto Alessandro Montanari, Nicola Valdifiori, Giampaolo Schiesaro e Poli, al secondo posto la Lenza Emiliana Tubertini con 16 penalità squadra composta da Ferruccio Gabba, Moreno Ravaglia, Giuliano Prandi e Marco Genovesi e al terzo posto il Team Romagna Tubertini con la formazione Cesare Genghini, Semprini, Casadei e Tizi.

A livello individuale da segnalare la vittoria dei settori con Giorgio Ruscelli con 9180 dei quali 5 over 500; in zona 2 si impone Nicola Valdifiori della Cannisti Castelmaggiore Maver con il peso di 5190 e 1 over 500; in terza zona vince Adriano Brocchini 4300 punti, infine in quarta zona vince il fuoriclasse Ferruccio gabba con 8660 dei quali 2 over 500.

Breve pausa pranzo offerta dal gestore del lago Enrico Zani e poi subito via alle ostilità con i concorrenti disposti con l’inversione dei picchetti e infatti per molti le certezze del mattino sono state rimesse in dubbio perchè ogni zona e ogni picchetto ha le sue regole che ne possono cambiare anche l’approccio.

Lenze leggere, da 0,50 a 2 grammi, antenne super tarate in plastica o in cava, ma soprattutto terminali al di sotto dello 0,10 e ami del 18 – 20 dove innescare due bigattini bianchi.

Sul piatto delle esche oltre ai bigattini vivi e stirati, anche i vermi, molto catturanti soprattutto nella gara del pomeriggio e mais.

Sia al mattino che al pomeriggio ha reso molto bene la lenza a banda lunga soprattutto da metà gara in poi per cercare quei pesci che tendono ad allontanarsi dalla zona del sotto punta e dalla fiondata.

La parte finale della seconda manche è stata difficile per tutti, non solo per il calo di luce ma per via della nebbia che ha reso impossibile vedere la puntina dell’antenna del galleggiante.

Con i settori da 13 concorrenti il risultato appariva alquanto incerto anche perchè l’inversione dei picchetti in questo lago rimette spesso in gioco anche chi al mattino non era andato bene.

Sta di fatto che ad imporsi alla fine è stata la squadra del team Piastra composta da Fusini, Domeniconi, Turroni e Piastra, team che al mattino aveva chiuso fuori dal podio con le 22 penalità.

La zampata d’autore della manche pomeridiana, 4 penalità in settori da 13 non sono uno scherzo, ha permesso di aggiudicarsi il primo posto assoluto.

Secondo posto assoluto per il team Maver che totalizza 28 penalità in gara due e chiude seconda assoluta con 40 penalità; terzo posto sul podio per il Team Muccini con la formazione composta da Muccini, Alessandro Bianchi, Alessandro Sprocati e Davide Fonti anche loro 23 punti al mattino e 20 punti al pomeriggio per un totale di 43 penalità.

A livello individuale si impongono in prima zona Turroni con 8860 dei quali 2 over 500.

In seconda zona vince Nico Domeniconi con 3920 dei quali 1 over 500; in terza zona vince Piastra con 4260 dei quali 1 over 500; e infine la quarta zona che la vince Fusini capitato esterno lato bar al picchetto 58 dove realizza7900 punti dei quali ben 7 over 500.

In una nebbia fitta e tra applausi e auguri reciproci per le imminenti festività tutti sono ripartiti dandosi appuntamento alla prossima edizione.

Di questa bella manifestazione è stata realizzata una diretta live da parte di Alessandro Scarponi che potete rivedere nel video qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.