FIPSAS FERRARA: LA PAROLA A GIULIANO BOLDINI

Il Presidente della FIPSAS Giuliano Boldini risponde al Sig. Giorgio Zenzani, agonista della Provincia di Ravenna, in merito alla posizione che lo stesso ha espresso circa la gara di Ostellato del 5 aprile 2010.

Egregio Sig. Zenzani,

In riferimento alla sua lettera datata 08/04/2010, pubblicata da alcuni siti che notoriamente trattano la pesca sportiva , vorrei esporre di seguito alcune precisazioni che alla luce di quanto riportato mi sembrano doverose:
Innanzitutto il tratto nuovo è stato messo a disposizione dalla Sezione di Ferrara, in via eccezionale, e viene utilizzato esclusivamente solo quando il numero dei concorrenti supera la normale capienza delle Vallette, nelle manifestazioni di un certo livello.ed anche per il Carp Fishing in attesa di utilizzare il vecchio tratto sul circondariale.
Se Lei non può imputare all’organizzazione, il fatto che vi siete piantati, che per diverso tempo siete rimasti bloccati, non essendoci mezzi adeguati per il recupero, ritengo che la Sezione di Ferrara (FIPSAS) non abbia alcuna responsabilità in quanto proprio lei ammette che ad Ostellato quando piove ci si pianta, e nella notte precedente era piovuto tantissimo, quindi era da valutare la mattina stessa l’opportunità di andare sul campo gara.
Oltretutto ci tengo a precisare che se fosse stata utilizzata la carraia sott’argine, non ci sarebbero stati problemi, mentre il passaggio sulla sommità arginale, oltre a creare a Voi dei grossi problemi, ha irritato notevolmente il Consorzio di Bonifica con tutte le conseguenze che si possono immaginare in quanto l’argine stesso è stato devastato.
Per quanto concerne i picchetti del campo gara, mi risulta che quando è stata fatta la richiesta fosse per 170 persone quindi la sezione ha dato priorità al campionato Interprovinciale riservando quello spazio, e concedendo di seguito il tratto rimanente alla Canne Estensi.
Se poi gli agonisti sono aumentati, e le presenze erano 210, non potevamo togliere all’ultimo momento lo spazio che era stato concesso alla suddetta società in quanto avevano già gli iscritti per il numero dei picchetti liberi.
Pertanto la soluzione migliore era quella di utilizzare la parte esterna delle vallette, che come ripeto, viene concessa solo in determinate situazioni, ma se chi picchetta il campo gara non si informa sulla collocazione dello stesso, si rischia di sbagliare il tratto, come del resto è successo nella gara in questione.
Penso con quanto esposto di aver chiarito la situazione, ribadendo che dopo quello che è successo chi veramente è stata penalizzata è la locale Sezione Fipsas che si trova di fronte alle prese di posizione dei Consorzi e anche della Polizia Provinciale che vieta assolutamente l’accesso dei mezzi sugli argini dei canali.
Mi auguro, come lei promette di annoverarla ancora fra gli agonisti, e che la prossima esperienza ad Ostellato possa essere più positiva, in fondo pratichiamo un hobby e lo spirito giusto è quello di divertirci e stare in compagnia.

Giuliano Boldini
IMG_1420

F.I.P.S.A.S. Sezione di Ferrara 17-04-2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.