1° PROVA ECCELLENZA FEEDER CENTRO ITALIA: SUL TEVERE SI IMPONE IL PELLICANO COLMIC

Nella fantastica cornice del Tevere ad Umbertide si disputava domenica 30 maggio la prima delle tre prove valide per il trofeo Eccellenza Feeder regioni Marche, Umbria, Toscana e Lazio.

Il fiume si presentava in perfetta forma con acqua limpida ma con assenza totale della corrente che di fatto rendeva ancor più scarsa la pescosità.

La bella giornata di sole ha di fatto reso più agiato l’andamento della gara stessa ma è stato il pesce il grande assente con oltre 25 concorrenti a presentare dopo cinque ore di gara busta bianca.

Sono usciti pochi pesci ma d’altra parte con acqua ferma era pressochè difficile imbastire una vera e propria strategia di pesca. Il Tevere in questo periodo, a detta di tutti, per la scarsa pescosità e anche per via dei piumini dei pioppi a galla, è stata una scelta inopportuna, e forse era meglio invertire le date con Corbara e tornare ad Umbertide a luglio.

Il campo gara andava dai “tedeschi morti” a “carpina bassa” e tutti i concorrenti si sono affrontati consapevoli delle difficoltà e quindi con la speranza di vedere almeno una mangiata nella parte iniziale della gara perchè poi tutto sarebbe stato più difficile.

La parola d’ordine quindi era scappottare e alla fine a ragion veduta anche chi ha preso un solo pesce è riuscito a piazzarsi.

Gara quindi fatta a senso unico sui cavedani con bigattini e un black cap per pescare con terminali sottilissimi dello 0,8 e 0,9 e amo del 21 o 23 con un solo bigatto all’amo.

Anche la pasturazione iniziale è stata fatta con molta parsimonia per non “uccidere ” il picchetto e in ogni caso l’esca è stata il bigattino nelle varianti di colore bianco e rosso.

L’acqua del fiume ancora molto fredda ha tenuto in blocco il pesce e messo in attività anche qualche trota ma si è visto anche qualche carassio e qualche sporadico barbo.

Pare che a fare la differenza siano stati i tempi delle pose, strategia non identica visto che per qualcuno del Pellicano non andavano oltre i 4 minuti e per altri come per la Blue Marlin arrivavano anche a 15 minuti.

Vince dunque il Pellicano Colmic con 7 penalità, mentre la seconda squadra classificata il team Blue Marlin Colmic ne fa 9.
La terza invece di penalità ne fa 10 e risponde al nome di Etrusca Grosseto.

Per spiegare l’andamento di questa gara Match Fishing Italia ha avuto ospiti nella diretta live della Domenica Pesca Sportiva i due rappresentanti della prima e seconda squadra classificata ovvero Enrico Sora del Pellicano Colmic e Massimo Ardenti della Blue Marlin Colmic.

1 prova Eccellenza Feeder Toscana-Marche-Umbria-Lazio

Ecco il sodalizio marchigiano del Il Pellicano: qui sotto la squadra A

Squadra B il Pellicano

Tutto il gruppo della società Il Pellicano Team Feeder Colmic

La squadra 2° classificata con 9 penalità la Blue Marlin Colmic di Roma

La 3° società classificata dove pesca Michele Batignani, fermo ai box per questa gara a causa di problemi di salute, la Etrusca Grosseto Yuki Feenix

Un pensiero riguardo “1° PROVA ECCELLENZA FEEDER CENTRO ITALIA: SUL TEVERE SI IMPONE IL PELLICANO COLMIC

  • 1 Giugno 2021 in 11:07
    Permalink

    Leggo nell’articolo che la domenica il fiume si presentava con cito le parole “assenza totale della corrente”
    Qualcuno può aiutarmi a capire come siano possibili questi cambi di intensità di corrente visto che fino al sabato tirava in maniera piuttosto accentuata anche considerato il periodo. Grazie

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.